Passa al contenuto
Versione accessibile

Tatuaggio fai da te

self-tattoo.jpg

Come realizzare un tatuaggio senza troppe pretese con mezzi di fortuna.

Occorrente:
1. una buona mano
2. coraggio o incoscenza
3. un tappo di sughero
4. un ago
5. un rocchetto di filo
6. inchiostro di china
7. un foglio trasparente lucido
8. un pennarello indelebile
9. un pennarello normale
10. disinfettante e cotone

Premessa.
Innanzitutto, una precisazione: si sconsiglia a chiunque di farsi un tatuaggio in proprio, perchè potrebbe essere causa di infezioni o reazioni allergiche, come spiegato in questo articolo, purtroppo in inglese, della U.S. FDA (se conosci un articolo corrispondente in italiano, mandaci un commento!) se non viene eseguito correttamente. Molto meglio scegliere un tatuatore professionista ed affidarsi a lui. Inoltre anche a livello qualitativo, non c´è paragone... e lo dico per esperienza personale!

Procedimento:
conficcare l´ago per metà nel tappo di sughero, in modo che sporga almeno di un paio di centimetri e resti ben fisso (fig.1)
preparazione
fig.1

Arrotolare strettamente alla base dell´ago, vicino al tappo di sughero, il filo, in modo da formare un piccolo cilindro legato stretto di un cm circa di lunghezza ed un paio di millimetri di spessore; questo sarà il "serbatoio" dell´inchiostro (fig.2)
sistemazione del filo
fig.2

Il "punteruolo" è pronto. Occorre ora predisporre il disegno.
Preparare il tatuaggio su un foglio trasparente da disegno, con un pennarello indelebile che quindi si fissi sul foglio senza macchiare come in figura 3:

preparazione del disegno
fig.3


Dopo che il disegno si è asciugato, girare il foglio sul retro e ripassarlo con un pennarello che non asciughi in fretta o che non sia assorbito dal foglio: QUESTO è il disegno che verrà applicato sulla pelle (fig.4).
creazione dello stencil
fig.4

Applicare il rovescio del foglio, con il disegno ancora fresco, sulla zona da tatuare: il disegno rimarrà stampato sulla pelle, come da un trasferello, in modo semplice. Fare il disegno a mano sulla pelle può essere un´alternativa molto rischiosa: meno è accurato il disegno, meno lo sarà il tatuaggio.
Intingere l´ago nell´inchiostro in modo che il filo si imbeva bene (fig.5).
aggiunta dell´inchiostro
fig.5

Ora viene il difficile: bisogna "pungere" in modo fitto il disegno in modo da inserire l´inchiostro sotto al primo strato di pelle se si vuole che il tatuaggio resista nel tempo. La parte su cui si lavora va costantemente pulita con cotone e disinfettante per togliere l´inchiostro in eccesso prima che si asciughi impedendoci di distinguere la parte già fatta da quella ancora da eseguire.

Consigli

Disinfettare a lavoro finito e proteggere la parte interessata dal tatuaggio fino a completa guarigione, disinfettandola costantemente e lavando con un sapone antibatterico più volte al giorno.
Le tre azioni fondamentali, come per ogni altro tatuaggio, sono: tenere pulito e disinfettato, evitare che la pelle si asciughi troppo, tenere al riparo dalla luce del sole fino a completa guarigione.
Non usate creme o lozioni che contengano profumi, coloranti o altre sostanze che possono irritare la pelle.

Questo è il procedimento, riportato come curiosità. Ricordando che i tatuaggi ottenuti con questo metodo non sono MAI nitidi, ma restano alquanto imperfetti, consigliamo sempre di affidarsi ad un tatuatore professionista, per non doversi poi pentire del risultato!!


tags: tatuaggi, tutorials

LEAVE A COMMENT
OR SHARE IT ON

THE POLYNESIAN TATTOO HANDBOOK
finalmente IL libro per capire e creare i tatuaggi polinesiani!

The book is simply awesome... will definitely draw inspiration from it for my new tattoo - Ray, Kuala Lumpur

  • - STAMPA
  • - PDF
  • - EPUB
  • - Android
  • - iOs
»  FREE PREVIEW