Passa al contenuto
Versione accessibile

Come preparare un tatuaggio

Dragon

Per preparare un tatuaggio per la stampa ad alta risoluzione, useremo due programmi open source che potrete scaricare dai link di seguito:


  • The Gimp - programma di grafica simile a Photoshop
  • Inkscape - programma di grafica vettoriale simile ad Illustrator


Innanzitutto, prepariamo un disegno su carta e scansioniamolo, in modo da avere la nostra base per il tatuaggio. E´ possibile utilizzare anche immagini prese da internet o foto, purchè siamo sicuri che l´immagine scelta non sia coperta da copyright.
Quella che useremo per il nostro esempio è mostrata in figura 1:


picture 1
fig.1

Utilizzando un qualsiasi programma di grafica, aumentiamo il contrasto dell´immagine, in modo che il nostro modello risulti più netto, con meno sfondo possibile. In figura 2 è stato usato Gimp, con un fattore 100 di incremento del contrasto (+80% circa):

picture 2
fig.2

Salviamo la nostra immagine come jpg non compresso.

Questo chiude la fase preparatoria; ora che abbiamo la nostra immagine di partenza, possiamo iniziare a convertirla in tatuaggio.

Apriamo il programma Inkscape, scegliamo "nuovo documento" dal menù principale, ed importiamo la nostra immagine con il comando "importa" del menù "file". Comparirà la nostra immagine nel nuovo documento. Selezioniamola cliccandoci una volta sopra con il mouse.
Inkscape permette ora in modo automatico di trasformare la nostra immagine statica in un´immagine vettoriale, che può cioè essere ingrandita all´infinito senza "sgranare", mantenendo sempre la definizione. Le immagini della sezione dei tatuaggi per macchina sono stati salvati in questo formato.

Per convertire l´immagine, una volta selezionata, scegliamo dal menù "tracciato" la voce "vettorizza bitmap" (figura 3):

picture 3
fig.3

Si aprirà una finestra con le impostazioni di acquisizione; selezioniamo le opzioni come in figura 4:

picture 4
fig.4 - clicca per ingrandire

Giocando sulla soglia del valore "riduzione luminosità" è possibile ottimizzare il risultato; il tasto aggiorna permette di farsi un´idea del risultato prima di dare l´OK. Cliccando OK si torna al disegno, in cui all´immagine originaria si è sovrapposta quella vettoriale. Spostiamo quella originale (figura 5) e cancelliamola premendo canc, tenendo solo quella vettoriale (se sbagliamo, il sempre valido CTRL-Z annulla l´ultima operazione).

picture 5
fig.5

Se l´immagine ottenuta è già perfetta, abbiamo finito! Possiamo ora esportare l´immagine con il comando "esporta bitmap" del menù principale, salvandola nelle dimensioni e formato che preferiamo.

Se invece vogliamo fare qualche ritocco, ecco come procedere:
ingrandiamo l´area dell´immagine da ritoccare e scegliamo nella barra dei pulsanti di sinistra il tasto di modifica dei nodi del tracciato (i nodi sono, in breve,i punti del contorno che indicano dove ci sono curve o angoli), come in figura 6:

picture 6
fig.6 - clicca per ingrandire

Ogni quadratino rappresenta un nodo e spostandolo cambia la forma del disegno. Ogni quadratino inoltre mostra due linee con dei cerchietti (figura 7): muovendo i circoletti il nodo rimane nello stesso punto ma cambia la direzione della linea che passa per quel nodo:

picture 7
fig.7 - clicca per ingrandire

Possiamo aggiungere nuovi nodi con il doppio clic del mouse sul contorno della figura, o cancellarne con il pulsante apposito pulsante rimozione nodo.

Quando siamo soddisfatti, possiamo salvare ed esportare il nostro capolavoro!

Un ultimo consiglio che vale oro: quando importiamo immagini complesse, può capitare che alcune imperfezioni del contorno vengano lette dal programma come parti del disegno, per cui la nostra immagine avrà delle imperfezioni, spigoli che non c´erano o dentellature.Nel seguente esempio (figura 8), buona parte dei nodi visualizzati è perfettamente inutile:

picture 8
fig.8

Potremmo cancellarli uno ad uno, ma in certi casi il lavoro diventa immane... in questo caso ci viene in aiuto il super comando "semplifica", che possiamo attivare anche premendo la combinazione di tasti CTRL-L finchè non siamo soddisfatti del risultato (figura 9):

picture 9
fig.9

Un altro buon consiglio: meglio semplificare i nodi PRIMA di andare a ritoccarli manualmente.

COMPLIMENTI! Ora sei in grado di prepararti tutti i tatuaggi che vuoi; se li cerchi invece già pronti, nella sezione "tatuaggi" trovi quelli ad alta risoluzione, e nella sezione "car-tattoos" trovi quelli in formato vettoriale per la macchina e le stampe di grande formato.

Se ti è piaciuto questo tutorial, linkalo pure usando il link permanente riportato qui sotto!


tags: tutorials, tatuaggi

LEAVE A COMMENT
OR SHARE IT ON

THE POLYNESIAN TATTOO HANDBOOK
finalmente IL libro per capire e creare i tatuaggi polinesiani!

The book is simply awesome... will definitely draw inspiration from it for my new tattoo - Ray, Kuala Lumpur

  • - STAMPA
  • - PDF
  • - EPUB
  • - Android
  • - iOs
»  FREE PREVIEW